Il mio blogNews

Economia / I 5 passi per diventare campione del mondo del risparmio

Bene, ora che hai capito quanto è importante per te risparmiare (dopo aver letto il precedente articolo “Risparmiare è impossibile, se non sai come farlo”) cioè non spendere spesso in cose non necessarie tutti i soldi che guadagni, non ti resta che capire come fare per procedere con il passo successivo, cioè diventare IL CAMPIONE DEL MONDO DEL RISPARMIO!

Ti indicherò passo dopo passo la strada e la strategia per diventarlo, ma prometti che li seguirai con attenzione, altrimenti sarà tempo perso per te e non avrai avuto soddisfazioni nè economiche, nè personali.

Ho individuato, infatti, 5 PASSI che ti possono consentire di raggiungere uno o più tuoi obiettivi finanziari nei prossimi anni.

 

1) COSA

Stabilisci il tuo o i tuoi OBIETTIVI per i prossimi anni.

Questo primo passaggio è fondamentale: senza obiettivi non metterti nemmeno ad iniziare.

Gli obiettivi sono personali, ognuno ha i suoi, ma generalmente sono più di uno e nelle famiglie si parla di istruzione per i figli, nuova auto, nuova casa (prima o seconda che sia), integrazione alla pensione, avviamento di un’attività imprenditoriale, etc.

Gli obiettivi hanno una priorità gli uni rispetto agli altri ed anche rispetto alla tua vita di tutti i giorni.

Banalmente, se ti lasci andare in più apertivi durante la settimana o shopping sconsiderato, certamente sarà più difficile per te raggiungere il tuo obiettivo.

 

2) QUANDO

Metti i tuoi obiettivi in una linea temporale, cioè stabilisci QUANDO (fra quanti anni) vuoi fare cosa.

Prendiamo l’esempio dell’auto.

La tua macchina è nuova, ma percorri tanta strada ogni anno? Dovrai ipotizzare una sua sostituzione periodicamente.

Viceversa usi poco la macchina e ti interessa poco girare con l’ultimo modello? Bene, puoi mettere questa esigenza più in là nel tempo.

A questo punto sai cosa vuoi fare e quando vuoi farlo.

 

3) QUANTO

Ogni obiettivo ha di fianco una cifra, cioè quanto costa.

Con il tuo accumulo negli anni devi coprire la somma necessaria per acquistare quel bene o servizio.

Se poi al termine dell’investimento, il tuo accumulo avrà fruttato più soldi grazie ai mercati, tanto meglio.

Non credo che ti lamenterai se ci saranno soldi in più, giusto?

Ti faccio comunque un esempio, diverso da quello precedente: se un anno di studi universitari di tuo figlio costa 3.000€ e la laurea è triennale (ipotizzando non sia effettuato fuori sede e considerando la media italiana comprensiva di tasse, libri e costi accessori), dovrai conteggiare almeno 9.000€, se concluderà la laurea in corso.

Ricorda però che ogni obiettivo che hai deve essere raggiungibile nel tempo senza vincite alla lotterie o rapine ai negozi.

Cioè, se la cifra che il tuo obiettivo richiede è sostenuta, ad esempio il caso di una nuova casa, le strade sono 3:

a) aumenti la tua capacità di risparmio;

b) adegui la spesa per il tuo acquisto alla tua capacità di accantonamento;

c) programmi il tuo acquisto più avanti nel tempo per darti modo di raccogliere la somma necessaria.

Un obiettivo, pertanto, deve essere un risultato a cui tu tieni particolarmente: deve essere raggiungibile in un arco di tempo, deve avere di fianco anche una cifra che ne determina l’importo da accumulare e deve avere la priorità di importanza rispetto alla tua vita di tutti i giorni. Più del nuovo orologio di lusso, la borsetta superwow o il macchinone.

Diventare i più ricchi del quartiere, ad esempio, non è un obiettivo. Non ha finalità etica per la tua famiglia, nè ti può garantire la felicità e la soddisfazione nella tua vita.

 

4) IMPREVISTI

Calcola gli imprevisti: oggi infatti l’auto che desideri costa 50.000€, ma magari fra 5 anni il listino sarà aumentato e quindi saranno necessari soldi ulteriori; oppure come nell’esempio di prima, se tuo figlio dovesse raggiungere la laurea in 4 anni e non in 3, dovrai coprire altri 3.000€ per l’iscrizione all’anno accademico ulteriore.

 

5) STRATEGIA

Ora che hai stabilito cosa, quando e quanto e hai considerato gli imprevisti, non ti resta che investire i tuoi sudati quattrini.

“Va bene Marco, ma dove li metto?”

In questo momento più che mai hai bisogno di me, per capire dove allocare i soldi.

Non penserai mica di tenere sul conto corrente i soldi per comprarti la casa di vileggiatura? Oppure quelli della tua pensione integrativa che userai fra 30 anni? O di tenere tutto sotto alla famosa mattonella in cucina?

 

Ogni scadenza nel tempo, infatti, ha la sua linea di investimento.

Più è lontana nel tempo, più sei aiutato dai mercati finanziari.

Ma non è facile gestire anni di investimento, per questo motivo serve una persona al tuo fianco che ti illumini la strada di notte e prenda per mano quando la fatica può farsi sentire.

Per capire e vedere come fare nel tuo caso, scrivimi e ti aiuterò a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.