Economia / Cosa c’entra Mary Poppins con la crisi finanziaria?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

  In corrispondenza dell’uscita al cinema del suo sequel, ieri sera è andato in onda il film “Mary Poppins”.   Ho deciso quindi di scrivere queste righe perché possano esserti utili per comprendere un fenomeno che abbiamo visto negli scorsi anni, anche nel nostro Paese.   Nel capolavoro Disney, infatti, puoi capire come e cosa […]

Economia / Perchè ti conviene pensare prima a cosa fare delle tue cose quando non ci sarai più?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

Alcuni giorni fa ti avevo parlato dei profili più comuni di investitore, tracciati in una recente ricerca. Avevo individuato il tipo di investitore più lungimirante nella categoria (purtroppo minoritaria) del cosiddetto ingaggiato, ossia chi non punta soltanto a risparmiare il più possibile tentando l’improbabile “colpaccio” sui mercati, ma ha un approccio ottimistico e profondamente diverso. […]

Economia / Ricchezza privata, ma debito pubblico

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

Come è noto, l’Italia è un Paese con un alto debito pubblico, ma una notevole ricchezza privata. Le famiglie italiane detengono attività per oltre 4mila miliardi di euro a fronte di debiti che non arrivano al miliardo. I benefici derivati da un’antica cultura del risparmio, perseguita dai nostri padri e nonni, e da decenni di […]

Economia / Che tipo di investitore sei?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

Possiedi un patrimonio che, senza necessariamente essere definito milionario, ha una certa consistenza e comprende alcuni di questi elementi: immobili, liquidità, beni di lusso (auto di valore, gioielli, oro), partecipazioni in imprese (magari quella di famiglia), polizze assicurative? Se sì, questo articolo fa per te. Se non è invece il tuo caso, continua a leggere […]

Economia / Sai quanto spende di media ogni italiano in slot-machine?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

Per carità, se hai tanti soldi e la passionaccia del gioco, puoi anche permetterti di puntare alle slot alcune migliaia di euro all’anno. In genere, però, chi ha denaro da buttare sceglie di accoppiare all’azzardo una vacanza a Montecarlo o a Las Vegas, in un albergo di lusso tipo il Venetian (riproduzione in scala quasi reale […]

Economia / Libretto al portatore addio: il mondo del risparmio oggi prevede altri strumenti. Ma tu li conosci?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

  Libretto al portatore addio. Già da un anno e mezzo non era più possibile aprirne uno, a partire dal primo gennaio non sarà però nemmeno possibile tenere aperto quello (o quelli) che ancora si possiede, che sia postale o bancario. Anzi: il titolare che non provvede entro fine anno ad estinguere il libretto, dovrà […]

Economia / Il digitale sostituirà tutto e tutti. Tranne il tuo consulente

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

ome gestirai tra qualche anno il conto corrente e i tuoi risparmi giorno per giorno? Che strumenti userai? Piaccia o non piaccia, per visualizzare il futuro devi guardare a quello che sta succedendo negli Stati Uniti. Ancor oggi, è dagli States che partono i momenti di grande rilancio economico globale, così come le grandi crisi […]

Economia / Vendere in perdita: la nuova follia del risparmiatore fai-da-te

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

2018: fuga dai fondi obbligazionari. Da dieci mesi a questa parte gli italiani stanno scappando da questo genere, da sempre molto gettonato, di prodotti di investimento. Da inizio anno ad oggi si sono infatti registrati riscatti (cioè vendita di quote dei fondi) per ben 20 miliardi di euro: una cifra enorme. Ma è una scelta […]

Economia / Se il carpe diem diventa una fregatura (e pianificare la chiave del successo)

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il mio blog, News

Le vecchie generazioni gestivano i loro soldi in modo semplice semplice: le spese erano dedicate ai bisogni reali, non alle voglie del momento. E questa logica, unita a un quadro economico che allora era di crescita e a uno Stato sociale (leggi pensioni e sanità) che allora era solido, ha consentito loro di accumulare patrimoni […]