Il mio blogNews

Economia / Oh my Dow

È inevitabile questa mattina trattare la notizia del momento, cioè la chiusura di ieri sera della Borse americane.

L’indice della paura, cioè il Vix, che rappresenta la volatilità dei mercati, è schizzato al +115% sull’ S&P 500 (l’indice che rappresenta le più capitalizzate 500 aziende americane) rispetto al giorno precedente di contrattazioni.

Brutti segnali erano già arrivati nei giorni scorsi, ma ieri sera la seduta di Borsa è stata molto nervosa, con un picco di oltre -6% sull’indice Dow Jones.

L’America, e i robot che comandano le contrattazioni, hanno fibrillato per molte ore prima di chiudere in modo comunque pesantissimo, come non succedeva da anni.

In questo momento, prima della chiusura ufficiale, anche le principali Borse asiatiche seguono a ruota l’andamento delle americane.

Fin qui l’attualità. Ma ti interessa realmente sapere perché sta succedendo tutto questo?

Io credo che sia ormai superfluo, piuttosto sono convinto che ti interessi capire cosa e come fare.

Una risposta chiara la possiedo e la custodisco con cura per ribadirla in ogni occasione in cui i titoli dei mezzi di informazione si fanno cruenti.

E la ho non perché io sia un mago o perché abbia in mano una sfera di cristallo, ma perché mi affido a strategie che con pazienza consentono di affrontare tutte le stagioni, anche quelle più turbolente.

Mentre il panico attanaglia Wall Street (ed in parte anche le Borse europee), con atteggiamento razionale e molta attenzione si può sfruttare un’occasione molto interessante.

Tre sono le caratteristiche che ti consiglio di possedere:

  1. Devi avere sangue freddo e un orizzonte temporale di investimento di medio-lungo periodo.
  2. Devi avere una scorta di liquidità; devi essere pronto a spegnere le tv, le radio e a smettere di leggere le riviste specializzate.
  3. Nulla di esterno che possa influenzarti a livello emotivo deve entrare nelle tue decisioni, perché là fuori si gioca sporco e quindi devi proteggere i tuoi soldi.

Ci sono soluzioni, del tutto legali,  assolutamente solide e, se utilizzate con la strategia giusta, anche redditizie.

Si tratta di fondi comuni che nel portafoglio di ogni investitore intelligente trovano posto e nei quali è previsto il ricorso all’azionario, ma soprattutto con forme ad accumulo ed ingresso dilazionato e continuo nel tempo, cioè con la strategia del Dollar Cost Average di cui ho scritto più volte.

Evita di farti trovare impreparato, ragiona in funzione dei tuoi obiettivi di vita e pianifica i tuoi risparmi con coraggio perché il mondo non finirà, come non è mai finito prima.

Io sono al tuo fianco se lo vorrai.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.