Il mio blogNews

Economia / Se non risparmi, sei (finanziariamente) morto!

Risparmiare al giorno d’oggi sembra quasi una roba da vecchi o da sfigati.

Della serie, “ma guarda quello, non si gode neanche la vita! Risparmia per la pensione, che magari manco ci arriva, ah ah ah!”

Me la immagino la scena fra qualche decina di anni: da una parte il signore che ha risparmiato che potrà curarsi e godersi la sua vita in modo sereno, dall’altra invece il tipo, adesso meno sbarazzino, che deve per forza continuare a faticare in un lavoro magari mal retribuito e che non gli consente nemmeno di risparmiare per comprare i regali ai nipotini per Natale. Figurarsi poi se dovesse avere un problema di salute!

Sì perchè il processo con cui si usano i soldi nel nostro secolo è sbagliato.

E’ quantomeno velenoso nell’immediato e mortale negli anni a venire.

Ti faccio un quadro semplice della situazione.

Oggi funziona così:

Risparmio = Reddito – Consumi

Quindi il circolo è: lavori (incasso soldi), li spendi per mangiare, l’affitto/mutuo, vivere e divertirti e a fine mese ti rimane poco, se non niente purtroppo.

Eh, ci credo: “ma sai le tasse sono alte, la benzina costa, poi in vacanza comunque ci devo andare mica posso stare sempre a casa, c’è l’assicurazione della macchina, le gomme, etc etc”

Quindi alla fine in questo modo non ti rimane nulla. E se ti aumentassero le entrate, la storia non cambierebbe. Anzi, spenderesti di più.

Ma non è colpa tua, non dipende da te.

Oggi la gente risparmia dopo aver consumato. E’ così che funziona e che vuole il mondo.

Tra 100€ al mese da mettere nel fondo pensione e 100€ da spendere su Amazon, le persone preferiscono Amazon.
La soddisfazione immediata vince sulla soluzione di un problema futuro.

Il classico “meglio un uovo oggi, che una gallina domani”.

Ad esempio, tu preferisci mettere da parte 100€ o farti due cene con gli amici?

Il problema è che se non risparmi oggi, domani non puoi spendere nulla.

“Sì, ok Marco, ho capito, ma qual è il giusto processo, quindi?”

Eccoti servita la risposta, ma prima di svelartela e risorvere i tuoi problemi finanziari PER SEMPRE, promettimi che la metterai in pratica!

Voglio che tu possa prosperare sia nei periodi di vacche grasse sia in quelli più impegnativi, per questo motivo ti suggerisco di leggere con attenzione le prossime righe.

Una volta che hai incassato, risparmia la cifra che ti serve per fare ciò che hai programmato.

Quando lo hai fatto, puoi spendere il resto!

Non prima: mai spendere se non hai messo da parte quella parte di reddito che ti consentirà di vivere bene anche più avanti.

E quanto dovresti risparmiare? Dipende.

La quota di risparmio rispetto alle tue entrate mensili o annuali è variabile in funzione degli obiettivi che hai.

Vuoi comprare una nuova casa? Beh, dovrai impegnarti molto perchè la cifra da sborsare non sarà contenuta, ma anche se non hai obiettivi molto costosi se non risparmi COME MINIMO il 20% del tuo reddito, significa che non ti stai occupando in modo accurato di te stesso.

Il circolo virtuoso dei soldi quindi è

Reddito – Risparmio = Consumi.

Non pretenderai mica che si preoccupi di te lo Stato o che lo facciano i politici di turno, vero?

E capisco anche che se nessuno ti ha aiutato ed insegnato a risparmiare in passato, oggi non sia semplice farlo ed imparare una nuova abitudine e farla tua è sempre difficoltoso.

Oggi il mondo vuole che tu spenda tanti soldi: tecnologia, abbigliamento, mode, divertimenti, etc etc sono tutte tentazioni a cui cedere è facilissimo e a cui rinunciare quasi impossibile.

Guardi un libro su Amazon, una nuova racchetta da tennis, la nuova chitarra, un orologio elegante o un paio di scarpe su internet e, grazie alle moderne tecniche di marketing, te li ritrovi in ogni successiva pagina web che visiti, fino a che li compri e spendi i tuoi sudati risparmi.

Ti sono entrati 3.000€ e li hai spesi tutti. Ti sono entrati 5.000€ e sono finiti. Te ne sono entrati 10.000 e… puf, sono spariti anche quelli.

Così inizi a pensare che deve esserci un buco nel conto corrente o nella carta di credito: è per forza così!

Invece il segreto è che sei tu la tua prima arma a disposizione per vivere con soddisfazione il tuo futuro: pre-occupati delle tue finanze già da oggi e se imparerai a gestire le uscite, in futuro non te ne dovrai mai più preoccupare!

E prima ancora di mettere da parte i tuoi risparmi, ricordati di proteggere la tua capacità di produrre quel reddito!

Senza di quello non avresti il risparmio, anzi in caso di gravi imprevisti saresti destinato a terminare anche i soldi che già ora hai da parte.

    Print Friendly, PDF & Email

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.